RD CONGO

KN-04.jpeg

SICUREZZA ALIMENTARE,

SVILUPPO ECONOMICO

E GOVERNANCE

Promuoviamo il dialogo

tra organizzazioni della società civile,

Autorità locali e popolazione

IL CONTESTO

Il Congo ha conosciuto decenni di guerra civile, crisi politiche, malgoverno e corruzione. Il risultato è l’attuale profonda crisi economica, che nelle aree urbane è causa di molteplici problemi: accesso ai servizi sociali di base (acqua potabile, elettricità, cibo, cure ed istruzione), povertà e decadenza delle infrastrutture, mancanza di lavoro stabile e dignitoso. Nelle aree rurali le già precarie condizioni di vita sono minacciate dallo sfruttamento insostenibile delle risorse naturali, con una conseguente mancanza di cibo delle famiglie. Il 21% dei bambini soffre di malnutrizione cronica e il 5% di loro non arriva al 5° anno di vita.

 
 
LE NOSTRE AZIONI
Risorsa 2_2x.png
EMERGENZA
Risorsa 3_2x.png

LOTTA ALLA FAME E

ALLA POVERTÀ

Risorsa 6_2x.png

AMBIENTE E

SVILUPPO

Risorsa 7_2x.png

SENSIBILIZZAZIONE

INFORMAZIONE

Grazie al finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri Persone Come Noi sta realizzando il Progetto di promozione di attività piscicole integrate presso le comunità rurali nel territorio di Masi-Manimba (Provincia di Kwilu, ex-Bandundu. L'intervento si inserisce in un percorso di educazione allo sviluppo sostenibile  e di riappropriazione delle competenze all'interno di un approccio cooperativistico che possa fungere da base per il soddisfacimento dei bisogni primari e per l’emancipazione di queste popolazioni. Il progetto, attraverso il coinvolgimento di 70 pescatori, di cui 30 donne, e la creazione di una cooperativa rurale, vuole avviare, in gestione comunitaria, due unità produttive: un allevamento piscicolo integrato e un campo di moringa oleifera. In questo modo gli abitanti di 5 villaggi limitano i danni causati dalla natura e da atti incivili o dolosi, attraverso l'applicazione dei principi del rispetto e della cura dell’ambiente, inclusa la sorveglianza del bacino idrico, gettando così le basi per lo sviluppo delle attività su una più ampia scala.

 

Con il contributo della Fondazione Rita Levi-Montalcini Persone Come Noi sostiene il diritto allo studio per giovani donne di Kinshasa, pagando loro le rette universitarie, i testi scolastici ed i trasporti per recarsi all’università, affinché portino a termine il loro percorso formativo interrotto a causa della mancanza di risorse e diventino competitive sul mercato del loro Paese. Dal 2014 ad oggi 21 studenti hanno beneficiato della borsa di studio, potendo riprendere il percorso di studi interrotto; uno dei ragazzi ha frequentato con successo il suo ultimo anno di Giurisprudenza, ottenendo la Laurea magistrale; un'altra ragazza ha terminato gli studi specialistici in Scienze Infermieristiche; 12 beneficiari hanno ottenuto la Laurea triennale.

 

Dal 2015, Persone Come Noi realizza in Congo (RDC) il suo secondo progetto di governance partecipativa, nell'ambito del programma Attori Non Statali e Autorità Locali nello sviluppo dell’Unione europea. In collaborazione con il Consiglio Nazionale delle ONG di Sviluppo del Congo (CNONGD), il consiglio Provinciale delle ONGD del Katanga e 13 comuni, il progetto opera per migliorare le interazioni tra Organizzazioni della Società Civile (OSC), le Autorità Locali (AL) e i cittadini, al fine di ottenere una gestione più inclusiva, responsabile e trasparente dell’azione pubblica, nell’ottica di uno sviluppo locale effettivo e sostenibile.

Il progetto opera in Katanga, in continuità con il primo intervento di governance partecipativa di PCN già realizzato a Kinshasa col sosegno dell'Unione europea, ed intende contribuire ad una gestione sana e trasparente degli affari pubblici congolesi, mediante una partecipazione effettiva delle OSC dell’Haut-Katanga, Haut-Lomami e Tanganyika negli spazi e nei meccanismi decisionali istituzionali, in applicazione del principio di sussidiarietà, tanto a livello locale che provinciale.  

Più specificatamente, l'intervento mira ad una partecipazione congiunta delle OSC, delle AL e delle popolazioni di Lubumbashi, Kalemie e Kamina nella definizione, implementazione, monitoraggio e valutazione delle politiche pubbliche, attraverso la legittimazione del loro ruolo nei contesti istituzionali di dialogo, consultazione e presa delle decisioni.​ Ad oggi, il progetto ha permesso di: 

- identificare e selezionare circa 250 OSC nelle 3 città e accompagnarle in un percorso di auto-valutazione assistita per definire il loro livello di impegno istituzionale e di partecipazione alla governance locale;

- realizzare analisi territoriali partecipative per determinare il grado di sviluppo locale e di governance partecipativa;

- produrre e realizzare piani formativi personalizzati per ogni OSC e AL implicate nel progetto in materia di rafforzamento della leadership interna, tecniche di advocacy e lobbying, tecnologie digitali di comunicazione, condivisione delle conoscenze, raccolta e stoccaggio in sicurezza dei dati, governance partecipativa, sviluppo locale, lavoro in sinergia,

- appoggiare le fasi di organizzazione ed avvio delle Maisons du Citoyen (MdC), spazi di dialogo e concertazione tra le OSC e le AL di uno stesso comune;

- costruire e lanciare una piattaforma WEB d’interazione multi-attore per la raccolta e la gestione di dati socio-territoriali geo-localizzati relativi allo sviluppo locale: PROJET-UONGOZI;

- assicurare formazione e accompagnamento tecnico alle MdC per la miglior gestione possibile dei meccanismi di sviluppo locale e di visibilità sulla piattaforma.

 

Grazie al cofinanziamento del Comitato di Solidarietà Regione Piemonte, PCN ha realizzato un intervento di emergenza, accesso ai servizi di base e rafforzamento strategico della società civile organizzata nel territorio di Masisi, precisamente a Bweremena (a 54 km dalla città di Goma), ove opera l’ONG locale partner. Il progetto intende dare sostegno alimentare e assistenza umanitaria a circa 750 pigmei in stato di estrema vulnerabilità, sfollati in tale regione e non raggiunti dagli aiuti internazionali, tramite un contatto preliminare con le autorità locali e le agenzie umanitarie per assicurare il coordinamento dell’azione sul campo e procedere all’identificazione e registrazione dei profughi e all’acquisto dei viveri e dei beni di prima necessità.

 

Dal 2012, Persone Come Noi ha realizzato il suo primo progetto di governance partecipativa in Congo (RDC), nell'ambito del programma Attori Non Statali e Autorità Locali nello sviluppo, sostenuto dall'Unione Europea e volto a rafforzare le competenze in materia di governance locale delle Organizzazioni della Società Civile (OSC), affinché potessero dialogare con le Autorità Locali (AL) in vista di una gestione più responsabile e trasparente dell’azione pubblica. Il progetto ha contribuito alla promozione della partecipazione attiva, efficace e responsabile delle OSC della città di Kinshasa nella governance locale e nel processo di sviluppo effettivo e durevole di 7 Entità Territoriali Decentralizzate (ETD). In particolare, le capacità organizzative, tecniche e di concertazione delle OSC del Distretto della Funa sono state rafforzate in vista del loro sostegno alle AL e della loro partecipazione allo sviluppo durevole dello loro ETD. Il progetto ha permesso di: 

- identificare e selezionare le OSC dei comuni target e accompagnarle in un percorso di auto-valutazione assistita per definire il livello qualitativo della loro organizzazione interna, del rispetto dei valori fondanti e della loro partecipazione alla governance locale;

- rafforzare le capacità degli attori attraverso formazioni mirate in materia di organizzazione interna, tecniche di advocacy e lobbying, governance partecipativa, sviluppo locale, lavoro in sinergia, elaborazione partecipativa e controllo all’attuazione del Bilancio Comunale, tecnologie digitali di comunicazione, condivisione delle conoscenze, raccolta e stoccaggio in sicurezza dei dati e Ciclo di Gestione del Progetto;

- sostenere l’istituzionalizzazione dei Quadri di Concertazione della Società Civile (QCSC), cioè degli spazi di dialogo tra gli attori di uno stesso comune, e dotarli di uffici equipaggiati;

- sostenere l’adozione e la realizzazione del Bilancio Partecipativo in 4 dei 7 Comuni.

I PARTNER LOCALI

Action Sociale pour la Paix et le Développement (ASPD)

Conseil provincial des ONGD di Kinshasa (CRONGD Kinshasa)

Conseil National des ONGD della RDC (CNONGD)

Conseil provincial des ONGD du Katanga (CRONGD Kinshasa)

I  COFINANZIATORI E I PARTNER

EuropeAid Agenzia per la cooperazione internazionale e lo sviluppo dell’Unione europea

Conseil provincial des ONGD du Katanga

Equiliberi onlus

Miranda aps

Comitato di solidarietà Regione Piemonte

Fondo per lo Sviluppo della Società Civile della Banca Mondiale

8x1000 Presidenza del Consiglio dei Ministri

Fondazione Rita Levi-Montalcini

Persone Come Noi ONG

 
 
LA GALLERIA