EMERGENZE

PERSONE COME NOI - ONG Dal 2001 siamo intervenuti e stiamo intervenendo nelle zone di crisi umanitarie e nelle emergenze determinate da catastrofi naturali, da carestie, e dai conflitti armati. AIUTACI a dare assistenza e aiuto a chi si trova in condizioni disperate e di estremo abbandono. Puoi salvare la vita a tanti Bambini e Persone che sono al limite della sopravvivenza. Fai una donazione specificando nella causale "EMERGENZE".

LA NOSTRA RISPOSTA: DALLE EMERGENZE UMANITARIE ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE COME UNICA STRADA PERCORRIBILE..

Dal 2001 siamo intervenuti a Quito in Angola, nel dramma della guerra civile; abbiamo costruito un centro per i Bambini poliomelitici che gli ha salvato la vita. Era l'anno della nascita di Persone Come Noi. Poi siamo siamo intervenuti a Kabul in Afganistan, in Sry Lanka nel periodo del conflitto, siamo arrivati tra i primi dopo lo tsunami del 2004 e abbiamo lavorato per anni nel post emergenza sia in Sri Lanka che in Indonesia a Banda Aceh. Siamo intervenuti ad Haiti nel 2010 in quel terremoto catastrofico di magnitudo 7,0. Abbiamo lavorato in decine di carestie nel Sahel sviluppando progetti di emergenza sulla sicurezza alimentare e sulla resilienza. Ad Argheisa in Somalia Abbiamo attivato un ospedale pediatrico nell'area dei campi dei rifugiati che fuggivano dalle atrocità della guerra. Abbiamo agito con soli fondi privati dopo il  terremoto del Nepal del 25 aprile 2015, un evento sismico di magnitudo locale 7,8. Dopo la prima emergenza abbiamo ricostruito e riabilitato un intero villaggio. Non vogliamo citare tutti i nostri interventi nelle emergenze, ma ricordare che in questi contesti l'aiuto umanitario fa la differenza tra la vita e la morte, ma soprattutto ricordare che anche oggi i nostri centri in Asia, il nostro ospedale pediatrico in Somalia, il nostro centro in Kenya, le aree riabilitate in Burkina Faso ecc, sono attive, ed ogni giorno rappresentano un contesto dove, per chi ha dovuto vivere quegli accadimenti drammatici, ora e possibile uno sguardo ad un futuro che non potevano immaginare.  

Dall'inizio del 2018 in Burkina Faso l’importante aumento della crisi, in merito alla sicurezza, ha
ulteriormente deteriorato la già grave situazione emergenziale in particolare nella regione del
Centre-nord già estremamente vulnerabile in ordine all’aumento dell’insicurezza alimentare causata dai ricorrenti shock climatici delle ultime annualità, si confronta con la recente ripresa delle violenze perpetrate dai gruppi armati, che ha causato una situazione di crisi umanitaria senza precedenti.

Burkina Faso 2019. ABBIAMO BISOGNO DI TE

Nelle ultime mensilità gli attacchi terroristici si stanno intensificando e inasprendo anche in ordine alle modalità: i terroristi attaccano e saccheggiano villaggi e negozi, uccidono gli abitanti dei villaggi lasciando le famiglie che riescono a sfuggire in stato di grave emergenza. Ad agosto 2019 l'UNCHR ha elencato 270.776 profughi interni in Burkina Faso, di cui il 95% vive con le comunità ospitanti inclusi 25.754 rifugiati maliani. Gli sfollamenti delle popolazioni hanno
inoltre causato la descolarizzazione di oltre 150.000 bambini e la chiusura di oltre 11.000 scuole. Il peggioramento senza precedenti della situazione ha portato ad un aumento delle esigenze umanitarie, alti livelli di insicurezza alimentare e malnutrizione, così come lo spostamento interno, con 350.000 profughi interni attesi entro la fine del 2019 (UNCHR, Rapport de monitoring de protection – Regions du Sahel et Centre Nord, agosto 2019). Il Burkina Faso deve far fronte ad una carenza produttiva nell'anno agricolo 2018-2019 in alcune aree come il Sahel, il Centre-nord, il nord e l'est. L'analisi della vulnerabilità alimentare del Paese
ha indicato che 3.745.200 persone nelle regioni citate sono sotto grave stress alimentare nel 2019 e 676.200 persone sono in stato di malnutrizione grave e acuta, di cui 240.283 in stato di emergenza. A causa della mancanza di risorse finanziarie e di scorte disponibili nella prima metà dell'anno, il WFP è stato in grado di assistere solo 13.600 rifugiati interni (IDP) a maggio 2019 (WFP, Country Brief Burkina Faso maggio 2019). Stiamo intervenendo per 

Aiutaci a soccorrere i Bambini vittime di questa crisi umanitaria
perchè la loro vita vale come la nostra.

INSIEME

POSSIAMO

FARE

MOLTO

Effettua una donazione regolare

C/c Bancario IT 13 B 0843946050000050101336

C/c Postale 30088132

Richiedi Informazioni

Per maggiori informazioni invia una e-mail a:

info@personecomenoi.org, oppure, chiamaci allo 0171.936146.

Social Channel
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
RSS Feed

PERSONE COME NOI Onlus

Via Castelletto, 11 - 12022 Busca (CN)

Tel./Fax: (+39) 0171.936146

info@personecomenoi.org

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle

EFFETTUA UNA DONAZIONE

C/c Bancario IT 13 B 0843946050000050101336

C/c Postale 30088132