SOMALIA

ridotta34.jpg

SALUTE PUBBLICA

E AIUTO AI  MINORI

IN SOMALIA

Lavoriamo per il miglioramento

dei servizi sanitari locali

IL CONTESTO

Da quasi tre decenni la Somalia, un paese nel quale la metà della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà, è devastata da conflitti, instabilità politica e disastri naturali come la siccità e la carestia. Questi continui disastri hanno generato diffusi fenomeni di malnutrizione e, di conseguenza, lo sfollamento interno di oltre 2,6 milioni di persone alla ricerca di cibo e sicurezza. Le carenze alimentari, in molte di queste regioni, sono ulteriormente aggravate dalle condizioni disperate in cui versa l’intero sistema sanitario.

 
 
LE NOSTRE AZIONI
Risorsa 5_2x.png

SALUTE

Risorsa 4_2x.png

PROTEZIONE ALL'INFANZIA

Risorsa 3_2x.png

LOTTA ALLA FAME E

ALLA POVERTÀ

Risorsa 7_2x.png

SENSIBILIZZAZIONE

INFORMAZIONE

Grazie al cofinanziamento della Chiesa Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi), Persone  Come Noi interviene a favore del miglioramento dei servizi sanitari offerti alla popolazione nel settore pediatrico dal Mohamed Aden Sheikh Teaching Hospital (MASTH), nell’area di Hargeisa. Il progetto intende: realizzare un laboratorio di microbiologia in grado di consentire l’individuazione delle patologie rilevabili al fine di ottimizzare i servizi sanitari offerti; razionalizzare e rendere più’ semplice l’accesso all’ospedale realizzando piccole azioni strutturali negli spazi esterni di attesa, riparando sia dal sole che dalla pioggia i pazienti in attesa e migliorando contestualmente il livello igienico dell’intera struttura; ridurre i costi di gestione dei servizi offerti riducendo la dipendenza dai fornitori privati di energia elettrica tramite la realizzazione di un impianto fotovoltaico.

 

Con il contributo del Ministero degli Affari Esteri PCN ha partecipato alla realizzazione del Mohamed Aden Sheik Teaching Hospital ad Hargeisa in Somaliland, rivolto in particolare ai minori più vulnerabili. Il progetto nasce da un sogno di Mohamed Aden Sheik, medico somalo per molti anni residente a Torino e dall'impegno innanzitutto della associazione Soomaaliya Onlus, promotrice dell'intervento e partner di PCN. Partendo dallo sforzo realizzato da parte della società civile e da differenti eccellenze dell'ambito sanitario piemontese PCN ha garantito da un lato l'ultimazione della struttura ed il suo start up considerando sia la componente di fornitura di materiali che di assistenza tecnica, dall'altro la sostenibilità in due differenti ambiti. In primo luogo attraverso il rafforzamento dei suoi legami con il locale sistema sanitario, ed in particolare nell'ambito dell'Ospedale Centrale di Hargeisa e dei servizi da questo forniti, sia a livello di degenza sia a livello di medicina territoriale, ed in secondo luogo realizzando interventi mirati finalizzati alla sostenibilità economica futura attraverso la riduzione dei costi correnti ordinari di gestione, in particolare per quanto attiene ai costi energetici (studio per la produzione di energia) ed alimentari (produzione di alimenti).

Hanno reso possibile questo intervento la preziosa collaborazione progettuale e tecnica dei professionisti torinesi, che in memoria di Mohamed Aden Sheik hanno sin dall'inizio sostenuto l'idea e che attraverso la costituzione di una specifica fondazione (MAS-CTH) sostengono nel tempo il processo promosso e la struttura in via di realizzazione, della Marco Berry Onlus e, particolarmente della Fondazione Specchio dei Tempi del quotidiano La Stampa, che per primo ha creduto in questa idea e, tramite le offerte dei propri lettori, ha messo a disposizione le risorse per la costruzione dell'ospedale.

I PARTNER LOCALI

Somaliland Ministry of Health (MOH)

UNICEF

Municipalità di Hargeisa

I  COFINANZIATORI E I PARTNER

Chiesa Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi)

Ministero Affari Esteri

Speccchio dei Tempi La stampa

Persone Come Noi ONG

Soomaaliya Onlus

MASCTH Onlus

AISPO ONG

Volontari Senior Professionali Onlus-Torino

Mas Cth

Marco Berri ONLUS